BENVENUTI NEL SITO DELLE PICCOLE FRASI, CHE FANNO GRANDE L'AMORE

a cura di CARLOS

a cura di CARLOS

 

 

 

 

 

Se volete scrivermi  questo è il mio indirizzo E-mail...   

 

maggiollone80@virgilio.it

 

 

Non graffiate il corpo e l’anima delle figlie che avete creato, portatele in palmo di mano come regine, perché sia un mondo di onore e di un destino d’amore.

 

 

CARLOS   80

La serietà d'animo distrugge la realtà del domani, spogliarsi nella passione di questa giornata è il futuro del domani.

 

Carlos  80

Un viso d'angelo iniziò la sua ballata, il mio corpo si spogliò nel suo amore in un'estate senza tempo.

 

 

CARLOS   80

La luce del sole splende sulla tua giovane pelle, attenta a non bruciarti nella realtà della vita.

 

CARLOS   80

Il tuo corpo è prezioso, unico, è l'arma potente della terra.

 

CARLOS   80

Amica dolce, ti ho parlato delle mie debolezze, tu mi hai aperto il tuo cuore, mi hai insegnato delle piccole cose che mi hanno fatto riflettere, hai fatto conoscere il tuo mondo di una realtà diversa, sei di questo mondo vivendo nel tuo essere nell'armonia di un istante infinito, ti ringrazio con sentimento sereno mia sincera

 

Arwen.F.

 

 

Carlos  80

 

  Il suo sguardo è talmente bello, dolce che ha acceso un incendio nel mio cuore, io non me ne andrò affinchè non mi avrà bruciato!

 

Arwen.F.

 

 

 

 

 

 IL TOCCO DELL'ANGELO

 

Sentire il tocco,
fidarsi del tocco "dell'Angelo."
abbracciare il cuore, i suoi battiti
guardando un tramonto,
respirando l'alba
E rimanere immobile
nel silenzio delle cose
per ascoltare la canzone
più viva e sublime che ci sia
quella della vita che scorre
nelle tue vene.
In questo attimo, tutta
l'eternità è tua.

 

Arwen.f.

 

 

 

Che silenzio questa sera nell'aria, alchimia di note battito di cuore pareti invisibili fluttuanti teli di lino, vele che solcano il tuo mare. Che silenzio questa sera mi entra adosso, m'invade indecente , vivo ti appartiene. la mia pelle .accarezzi l'invisibile dolcezza dell'attimo e ti lasci andare. E' alle porte la notte velata, come il tuo volto felpata come il tuo passo magnifica, immensa calda come il tuo sorriso Busso nel tuo mondo mi apri, mi lasci entrare in punta di piedi nel tuo cuore mi faccio piccola nelle tue braccia l'inquetudine assale, tormenta vola e canta passionale. Oh siii è un canto sublime! E tu..accarezzi i miei limiti fino all'aba, divori il silenzio lo gusti. lo espandi lo lasci e lo prendi. lo baci. è completi.l'infinito di me. L'infinito di te.. Ora non parlare, taci ascolta la muisca della notte parla della mia febbre che non si placa mai fino che non l'avrai bevuta, gustata, baciata Siamo ladri d'amore e d'amore siamo morti noi.

 

Arwen.F.

 Ricordi quell'estate nel castello tra pallide dame e gallonati spadaccini? Il duello nel giardino, mentre la luna rideva fra le fronde, lo stocco mortale.. e poi la fuga nel folto di eucalipti e passiflore? Patimenti erotici, circoscritti nella nebbia La nostra giovinezza fu alba medioevale tra l'incrociare velieri su cuori ardenti e passioni inrefrenabili dell'anima. Nei numerosi regni della fantasia si spezzava l'uguale realtà del quotidiano, ed era felicità l'inganno dei sensi e della mente Ma l'inganno è gabbia dove, belve hanno occhi di fuoco , nelle nari foreste. Sono passi, veloci , felpati. Dolce eroina, ma ora dove trovarti se non in me stessa? In questa diuturna meditazione scorgo la tua presenza e la vivo. Scorre in me goccia a goccia il fiume il tempo Lentamente ci aggiriamo entrambe velate.. fra rose di pietra testimoni mute di passati assopiti dell'anima Unite nell'abbraccio Rimane nell'aria una muta domanda a un'altrettanto muta risposta Ma ora il giogo è leggero..! perchè ora Vivi in me..il pensiero.

 

Arwen.F.

Si vive per amare

Si vive per amare
è stato detto.La vita è amore
Datemi qualcuno da amare
che accetti il mio amore senza paura
Si parla d'amore ma si diffida
di chi vorrebbe amarci
quasi che l'amore
avesse artigli o tentacoli di piovra.
Neppure tu, figlio,
vuoi l'amore da me. Tutto vuoi
ch'io possa darti
ma non vuoi sapere che è amore. diffidi
dell'amore anche tu, anche di quello
che non ti chiede altro
che di amarti.

M.M. - Arwen.f - raccolta ..le parole che non ti ho detto mai

Anche il tuo nome
pronunciato nell'amore
è diverso
come è diverso
il volto nell'assenza
io invece non ho nome
il mio volto si dilata
nell'oblio
Un giorno enunciavi
l'alchimia dei fluidi
i fantasmi dicevi
hanno concentrazioni
di metalli pesanti,Quali? chiedo
e il tuo nome pronunciato
si scioglie
Leggeri con il loro peso
fanno morire
battendo sul cuore.

Partiremo all'alba
per spegnere la notte
insieme respireremo la rugiada
al crocicchio dell'attesa
Ma la notte intanto
si è ripresa le stelle
insieme non abbiamo veduto che strappi.
le stelle abili oh si abili
hanno cancellato il volo
proprio all'alba.

Arwen.f - G:M. raccolta sospiri nella penombra.

Amore mio, non sotto le tue penne
potrei fissare la mia meta
e da tutte le veglie uscirne indenne,

La notte quì si ricrea segreta
e si versa e trabocca e spande e pare
coppa che ad altra coppa si disseta.

anche la luna muta il suo corso,
quando in cielo veloce naviga
e io mi affido alle mie mute febbri
senza un bacio, una promessa
mai, mai non cessa il mare
d'impastare i suoi coralli.

Arwen.f -.p.v.
Raccolta fra cielo e niente.